Tappa 4: Becetto - Bagnour

Tappa
Partenza - Arrivo

Tappa 4 Becetto - Bagnour

Durata
cammino

8,00

Altitudine
Partenza - Arrivo

1380 2017

Dislivello

+900 -250

Tappa 4

Becetto - Bagnour

Partendo dal lavatoio posto sulla piazza di Becetto, imbocchiamo la discesa che porta al “Ristorante del Becetto”, con il negozio di alimentari annesso, e costeggiando a valle gli edifici, giungiamo alla borgata Civalleri. Attraversata la piccola frazione, seguiamo l’evidente sentiero che in leggera discesa ci porta a guadare il rio Crosa. Proseguendo sul sentiero in salita e prestando attenzione al percorso molto esposto e attrezzato con catene, arriviamo a meira Roina, costruita su delle rocce particolarmente panoramiche. Da qui in pochi minuti raggiungiamo il rifugio del Preit, vivaio forestale degli anni ’20. Proseguiamo sul sentiero in piano e poi in leggera salita tralasciando il sentiero in discesa che permette di raggiungere in pochi minuti la borgata Chiotti e quindi Sampeyre. Oltrepassiamo le meire Bellocchio, dove imbocchiamo una strada sterrata in discesa a sinistra e ci ricongiungiamo a destra con la strada proveniente dal Chiot. Oltrepassiamo le meire Dueo e giungiamo in località Serre di Raie, interessante gruppo di meire posto in posizione panoramica. Leggi di più
Svoltiamo a destra imboccando il sentiero sulla cresta che costeggia i prati, al termine dei quali si piega a sinistra seguendo la traccia in piano ed oltrepassando due rii, un gruppo di meire e i due rami del Rio Milanesio, sino a raggiungere le meire del Colletto con l’annessa cappella dedicata alla Madonna della Neve. Proseguiamo sulla strada che a tratti diventa asfaltata e giungiamo nei pressi delle meire di Ciampaneis (Ciampanesio). Poco prima dell’abitato imbocchiamo il sentiero sulla destra che attraversa i pascoli in leggera salita, oltrepassiamo un’antica galleria e giungiamo ad un balcone naturale: la Croce d’Alie, dove il sentiero supera la cresta e ci permette di godere il panorama offerto dall’alta valle. Procedendo sul sentiero sempre in piano, incontriamo le meire Brondu. Oltrepassato un secondo gruppo di meire, Auriol, seguiamo il sentiero sulla destra che si inoltra nel cuore del bosco dell’Alevè. Procedendo in leggera salita dopo alcuni bivi che tralasciamo andando sempre dritto, giungiamo presso le grange Pralambert sottane, ed incrociamo il sentiero che ci porterà al lago Bagnour ed all’omonimo rifugio passando nei pressi delle grange Pralambert soprane e del lago Secco. Collegamenti con strutture ricettive di fondo valle. Dalle meire di Ciampaneis teniamo la carrozzabile in discesa,e dopo alcuni tornanti, al primo bivio segnalato sulla destra prendiamo la mulattiera che scende a Villar (B&B La Calendula). Da grange Auriol continuando diritti sulla stessa mulattiera è possibile giungere in poco tempo ad una strada asfaltata che ci porterà a Casteldelfino (Agriturismo Mulino delle Fucine).

Si prega di segnalare eventuali dissestamenti o incongruenze riscontrati lungo l'itinerario a info@vallevaraitatrekking.it.
Grazie per la collaborazione!

Disponibili su questo percorso

  • Strutture ricettive

    Le strutture presenti in questo percorso sono le seguenti:

    Vai al riepilogo Strutture Ricettive
  • Alimentari e provviste

    Dove poter fare provviste durante il trekking, le farmacie e gli sportelli bancomat.

    • Becetto alimentari
    Vai al riepilogo Alimentari e Provviste
  • Trasporti

    Consulta gli orari dei bus di linea, trova chi fa servizio taxi e chi trasporta i bagagli.

    Il servizio di TRASPORTO BAGAGLI è disponibile su prenotazione con un anticipo di 24 ore:
    - rivolgendosi a Segnavia Porta di Valle - Via Provinciale, 12020 Brossasco CN
    - scrivendo all’indirizzo info@vallevaraitatrekking.it
    - al numero +39 0175 689629

    Vai al riepilogo dei Trasporti